MicroStrategy prevede di raccogliere più fondi, per l’acquisto di bitcoin

La grande società pubblica ha più di cento milioni di dollari di BTC, come attività di riserva.  Adesso offriranno una nuova opportunità di investimento, per investitori qualificati, come banconote convertibili. Si tratta di una sorta di debito, che può essere convertito in azioni della società, ad esempio, dopo la maturazione. E durante il periodo di detenzione di cinque anni, i proprietari possono guadagnare interessi semestrali.

In agosto, la MicroStrategy ha appena disturbato la quiete, con l’annuncio della loro presa di 250 milioni di dollari in BTC. Il mese successivo hanno annunciato un altro acquisto e all’inizio di dicembre, di nuovo. Sembra che non si tratti di un evento isolato, ma di un procedura di consenso. In questo momento non sono gli unici, altre aziende li seguono. Quindi, forse la situazione che vediamo ora, è la FOMO istituzionale, la “paura di restare tagliati fuori”.